Elogio della bugia

2006 Release

Image via Wikipedia

In Libia le bugie hanno le gambe lunghe. Da sempre. Un po’ perchè le tribù locali ne hanno fatto l’arma preferita per costruire le loro alleanze e proteggersi così dai pericoli esterni, un po’ perchè nei suoi 42 anni di potere Gheddafi ha costruito degli enormi castelli di bugie per difendere il suo potere, dando così l’esempio ai suoi sudditi. Il risultato è che da Tripoli a Bengasi si mente in continuazione, su tutto, anche sul meteo. E’ più forte di loro. E poi i libici hanno un talento tutto particolare nel raccontare le bugie, affascinandoti con racconti costruiti sul nulla, ma che evidentemente li deliziano e li appagano. Una volta, uno degli nostri angeli custodi a Tripoli cercò di convincerci che le quattro fregate della Marina militare libica colpite durante un bombardamento della Nato erano in realtà degli yatch da diporto. Era buio, certo, e la menzogna poteva anche passare. Ma lui ci riportò al porto con la luce del sole, e non si scompose affatto quando gli facemmo notare che su quegli yacht c’erano mitragliatrici e lanciarazzi. Semplicemente, si girò dall’altra parte. Attenzione, però: le bugie dei libici non hanno nulla a che vedere con l’arte della disinformacjia di stampo sovietico. Non ne hanno la pesantezza, il rigore, la sofisticatezza. Sono semmai bugie leggere, più legate alla pratica della taqiya, la dissimulazione, che lo stesso Corano giustifica: si può mentire, cioè, purchè ci sia purezza di intenzioni. Aspettiamoci perciò tante altre bugie, da una parte e dall’altra, su questa strana guerra, che è lungi dall’essere finita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Elogio della bugia

  1. Stefano ha detto:

    Interessante ‘sta chicca sulla Taqiya… E cmq il libico dello yacth l’hai fatto doppiare a me!!!!! Mi devo preoccupare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...