Bellezze al bagno

Non so voi, ma io al posto loro il bagno non lo farei mai. Perchè dev’essere un calvario andare in acqua conciate così, col velo che ti copre i capelli e ti stringe il collo, mentre la palandrana si inzuppa d’acqua e ti si appiccica addosso, come una camicia di forza da cui niente e nessuno potrà mai liberarti . Di nuotare ovviamente non se ne parla, in queste condizioni. E infatti le mie simpatiche vicine di piscina non si sono mai azzardate a provarci, preferendo restare a mollo là dove sguazzano i bambini, per non soccombere alla forza di gravità. Accanto a loro, c’erano donne in bikini e perfino in topless, che le guardavano con malcelata sufficienza, come quando in città si guarda un carretto trainato dall’asinello stando alla guida di una Maserati o di  un Suv.  

Loro, invece, le mie vicine di sdraio, sorridono e si divertono pure. Forse non la sentono, la goffaggine. E comunque non sanno quanto può essere più piacevole fare il bagno nudi o vestiti il meno possibile. A me in ogni caso fanno tristezza, solo tristezza. Non giudico. In fondo, faceva il bagno così (o quasi) anche mia nonna, nella Calabria degli anni ’40 e ’50. Il che vuol dire che non è colpa della religione in sè, quanto di una società ancora molto tradizionale e non secolarizzata, che avrà bisogno di tempo, tanto tempo, per affrontare la sfida della modernità. C’è già chi ci prova, come dimostrano i costumi sempre più osè delle nuotatrici professioniste, a conferma che c’è una moda islamica in piena evoluzione, che non si trincera dietro i versetti del Corano. In attesa che i tempi cambino, io vado a tuffarmi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in che ci faccio qui? e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Bellezze al bagno

  1. Balqis De Cesare ha detto:

    Non dica cosi’
    E’ questione di abitudine e di motivazioni
    Finche’ si fa quel che si vuole e lo si fa per dio, allora si e’ felici
    Attualmente per ragioni personali non posso indossare l’hijab ne’ vestire come dovrei, e mi creda mi sento veramente triste ma e’ cosi’ per adesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...