Libia: fino a quando?

Anche se la Libia fa sempre meno notizia, qui in Italia, la guerra laggiù continua e non se ne intravede la fine. E’ vero infatti che fra esecuzioni, defezioni e fughe all’estero il regime di Gheddafi continua a sfaldarsi, anzi diciamo pure che è collassato; ma è vero anche che sul piano militare, smaltita la sbornia per la conquista di Tripoli, le milizie dei ribelli non riescono più ad avanzare e quelle dei lealisti non sembrano intenzionate a deporre le armi. E’ il caso perciò di chiedersi: fino a quando? Perchè una guerra come questa, che dura ormai da sette mesi, forse i Paesi europei (Italia in testa) non possono permettercela. 

Preoccupa innanzitutto la litigiosità di cui il CNT e le sue milizie continuano a dare prova. Ormai siamo alla guerra fratricida per bande, come segnala l’AFP, e Le Monde denuncia una crescente insofferenza dei ribelli di Misurata, che non hanno più voglia si sottomettersi al’autorità dei loro  “fratelli” di Bengasi. Da qui i ritardi nell’attacco a Sirte e Bani Walid, dietro cui si nasconderebbero anche rinnovate tensioni tribali e fra clan. Certo è che nemmeno Tripoli è ancora sotto il completo controllo degli insorti, il che la dice lunga sui tempi di questa guerra, che vede ancora tribù importanti come i Warfalla schierate con Gheddafi e intere zone del Paese dove i ribelli non si sono ancora arrischiati a metter piede e che vanno interamente bonificate. Lui, intanto, il colonnello Gheddafi, resta uccel di bosco e continua a disporre di armi, soldi e carisma per continuare la sua battaglia.

E la Nato? Il segretario Rasmussen ha da poco confermato che la missione non è giunta al termine. Sarà dunque prorogata, il 30 settembre, per la seconda volta. Ma l’ombrello delle risoluzioni ONU che avrebbero dovuto legittimarla è ormai pieno di buchi. Perchè è evidente che le missioni aeree servono non a proteggere i civili ma ad attaccare le residue forze di Gheddafi (e a scovare il qaìd, per farlo fuori). E poi perchè le forze speciali presenti sul terreno sono ormai un segreto di Pulcinella, anche se l’Onu non ne hamai autorizzato presenza, anzi l’ha sclusa. I soldi, infine. La Francia ha già ammesso di aver speso in sei mesi 320 milioni di euro . E noi? Possiamo permetterci di spendere ancora, visto il salasso della nuova finanziaria?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in La guerra in diretta, Libia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...